Un batterio intestinale tra le cause dell’infarto

Gli scienziati italiani hanno scoperto la complicità del batterio intestinale Escherichia Coli, tra le cause dell’infarto: il batterio risulta infatti in circolo nel sangue dei pazienti infartuati o ad alto rischio e sarebbe tra le cause dell’ostruzione arteriosa che causa la malattia.

Resa nota sull’European Heart Journal la scoperta è frutto di una ricerca condotta in Italia su 150 persone, guidata dal Dott. Francesco Violi, Direttore della I Clinica Medica del Policlinico Universitario Umberto I di Roma.

Lo studio apre a nuove possibilità di cura e prevenzione dell’infarto attraverso un vaccino preventivo.

scroll to top