BusinessNews

Mario Draghi: chi è il prescelto per la guida del Governo

Supermario: spetta ora a Mario Draghi affrontare una nuova sfida. L’italiano che ha salvato l’Europa dovrà ora essere in grado, con il suo prestigio, di coagulare una solida maggioranza parlamentare. Il suo nome ha attraversato fin dall’inizio il confronto e il dibattito che si è aperto con le dimissioni del premier Conte, tanto da essere considerato da subito l’unico in grado di sciogliere la matassa del confronto che sembra aver imbrigliato la politica, l’ultima carta prima delle elezioni per affrontare le difficoltà sanitarie, sociali, economiche provocate dal Covid. E vincere la sfida che il Paese deve gestire con i fondi europei.

Da Dg del Tesoro fino alla Bce

Supermario, appunto. Come Draghi ha dimostrato alla guida della Bce, salvaguardando con rigore i principi dell’Europa ma nel contempo riuscendo a fare da scudo alle difficoltà e contraddizioni dell’Unione anche nei confronti dei mercati. Supermario. Laurea alla Sapienza e master al Mit di Boston, Draghi è stato direttore generale del Tesoro – con il ministro Carlo Azeglio Ciampi, il primo tra i Ciampi boys – dove ha gestito la stagione delle privatizzazioni. Una breve parentesi a Goldman Sachs e poi ha ricoperto il ruolo di governatore della Banca d’Italia, una carica che l’ha catapultato negli snodi internazionali del Financial Stability Board e nella Bce come membro del consiglio.

LEGGI SUL SOLE 24 ORE